Musicoterapia

Musicoterapia

IL PROGETTO
La Musicoterapia si colloca come disciplina innovativa proponendosi come uno dei punti di riferimento dei servizi sociosanitari in ambito pediatrico come uso del linguaggio musicale finalizzato alla gestione dell'ansia dei bambini ospedalizzati

LE MOTIVAZIONI
L'ospedalizzazione e l'intervento chirurgico, con tutte le componenti associate, rappresenta un evento traumatico per il bambino che si ripercuote, sia in termini pratici che emotivi, anche sugli altri elementi del nucleo familiare e sullo staff medico e paramedico.

GLI OBIETTIVI
Attraverso l'utilizzo della musica come linguaggio, in una accezione ampia, si possono individuare tre obiettivi macroscopici:
a. accogliere il soggetto ospedalizzato per contenerne l'ansia;
b. lavorare le componenti ansiogene del nucleo familiare non solo per sedarne gli aspetti emergenti, ma anche per gestire in maniera trasformativa le problematiche emotive collegate agli eventi traumatici inerenti l'evento chirurgico;
c. gestione dell'eventuale burn - out del personale sanitario e parasanitario esposto a condizioni di stress professionale

LE METODOLOGIE
La metodologia utilizzata nel progetto può essere schematizzata nei seguenti punti:

1. Anamnesi sonoro - musicale finalizzata a stilare un profilo del paziente e del suo contesto.
a. Interviste al nucleo familiare per recuperare, oltre a notizie specifiche sullo stato psicofisico dei piccoli pazienti, elementi sul mondo sonoro-musicale del soggetto e del suo contesto, fra l'altro considerando la possibilità di impattare nuclei di origine extracomunitaria.
b. Test ricettivo e test attivi finalizzati all'osservazione del soggetto in relazione a stimoli musicali di tipo ricettivo e attivo (ritmico, melodico, armonico).

1. Tecniche
a. Ascolto di brani tesi a definire uno stato di de-tensione e rilassamento con i bambini e con la partecipazione volontaria di almeno uno dei genitori.
b. Produzione musicale attiva intesa in termini di piccolo gruppo che improvvisa su tema musicale (ritmico, melodico).
Il tema musicale può essere recuperato da:
o un brainstorming sonoro, cioè per 5 minuti chiedere ad ognuno di suonare quello che vuole contemporaneamente agli altri. Da tale caos sonoro il musicoterapista recupererà alcuni micro patterns su cui impostare e/o rimandare una produzione più strutturata;
o lasciare scegliere uno strumento a ciascun bambino e chiedere a turno di presentarsi con una piccola produzione sonora (strumentale e/o vocale);
o indicazione del musicoterapista che chiede quale sia il tema da essere trattato, su cui impostare una canzone inedita, a cui tutti potranno collaborare

I PRINCIPALI RISULTATI ATTESI
Contenimento ed elaborazione attraverso le istanze sonore di stati ansiogeni dei bambini o dei loro genitori. Il linguaggio sonoro fornisce infatti ai pazienti la giusta motivazione per aprirsi e per mettersi in una relazione positiva con la loro condizione, facilitando l'energia mobilitata dallo stato ansioso relativo all'evento chirurgico e all'ospedalizzazione in generale.


Musicoterapia Musicoterapia Musicoterapia Musicoterapia Musicoterapia Musicoterapia